Assemblee

Coverciano, 11 gennaio 2016

Assemblea Adise 2015/16

 

Un pomeriggio dedicato alle assemblee dell’ADISE quello dello scorso lunedì 11 gennaio presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano.

 

 

Gli associati dell’ADISE hanno prima preso parte all’Assemblea ordinaria, approvando la Relazione dell’attività associativa presentata dal Presidente Carlo Regalia, così come il rendiconto economico e finanziario al 30 giugno 2015 e la Relazione dei revisori dei conti.

Successivamente invece la prevista Assemblea straordinaria, convocata per adottare un nuovo Statuto volto in particolare ad accogliere nella associazione i collaboratori della gestione sportiva e gli osservatori, non ha visto, per pochissimi numeri, la necessaria presenza della maggioranza degli aventi diritto a partecipare alla stessa Assemblea e quindi non ha potuto formalmente esprimersi ed approvare il nuovo Statuto.

Il Consiglio dell’ADISE sarà chiamato ora a definire i prossimi step e l’eventuale tempistica per una possibile nuova convocazione dell’Assemblea straordinaria per dare seguito all’approvazione del nuovo testo statutario. Un nuovo testo verso il quale si è sostanzialmente già detta favorevole una significativa parte dei direttori sportivi associati e che è fortemente auspicato in particolare dai collaboratori della gestione sportiva, come ha dimostrato ancora una volta la grande e convinta partecipazione di questi ultimi, anche se solo come ospiti uditori, in occasione del comunque importante momento associativo di ieri.

 

Si veda la Relazione dell’attività associativa.

 

 

 

Milano, 10 luglio 2014

Assemblea Adise 2014

Nella mattinata del 10 luglio, presso l’AtaHotel Executive di Milano, si è tenuta assemblea ordinaria dei soci dell’associazione ADISE.

Prende la parola il Presidente ADISE Carlo Regalia che nomina quale Presidente dell’assemblea il Prof. Felice Accame. Viene nominato Segretario il socio Stefano Osti. Entrambi accettano la nomina.

Il Presidente dell’assemblea dà nuovamente la parola a Carlo Regalia, che, dopo una breve introduzione nel corso della quale ricorda a tutti i presenti la cronistoria dell’associazione da metà degli anni ’70 fino ai giorni nostri, espone ai soci presenti tutti i grandi progressi e successi ottenuti negli anni di lavoro e di grande diplomazia con gli Organi Federali che si sono succeduti. Non ultima l’organizzazione, con la collaborazione prima con la Master Group ed ora con Infront, del calciomercato estivo ed invernale.

Ringraziando i vicepresidenti Claudio Garzelli e Claudio Molinari per tutto il lavoro concretamente svolto, desidera invitare i soci ed i consiglieri a valutare seriamente una sua sostituzione in occasione della prossima scadenza del mandato, essendosi dovuto occupare, negli ultimi mesi, più della sua salute che dell’associazione.

Prende quindi la parola il vicepresidente Garzelli che ringrazia il Presidente Regalia per tutto quanto affrontato e risolto a tutto vantaggio dell’associazione nel lungo periodo della sua ininterrotta presidenza. Auspica inoltre che, terminate le cure alle quali deve ancora sottoporsi, egli possa riprendere e continuare a guidare con grande lena l’associazione ADISE come avvenuto finora.

Il vicepresidente Garzelli provvede alla lettura della relazione del Consiglio Direttivo sull’attività associativa, documento parte integrante del presente verbale, sottolineandone alcuni passaggi quando riferiti ai successi ottenuti mediante l’oscuro lavori degli attuali consiglieri dell’associazione. In conclusione il vicepresidente Garzelli desidera ringraziare il Presidente della F.I.G.C. dottor Giancarlo Abete, che ha sempre dimostrato sensibilità ai problemi e agli scopi della nostra associazione.

Al termine dell’intervento, il presidente dell’assemblea Prof. Felice Accame chiede ai soci presenti di voler dare per letto il rendiconto economico finanziario dell’esercizio sociale 2012/2013, chiuso il 30 giugno 2013, parte integrante del fascicolo consegnato ad ogni presente.

L’assemblea all’unanimità approva la proposta del presidente Prof. Accame, il quale cede la parola al sindaco effettivo Stefano Osti per la lettura della relazione predisposta dal Collegio Sindacale relativa al rendiconto economico finanziario di cui sopra.

Al termine di tale intervento l’assemblea approva all’unanimità il rendiconto economico finanziario dell’esercizio sociale 2012/2013, nonché plaude alle relazioni del Consiglio Direttivo e del Collegio Sindacale.

A questo punto prende la parola il presidente dell’assemblea Prof. Accame il quale intende sollecitare l’assemblea a riflettere sull’importanza del dibattito nella vita associativa, al fine fornire al Consiglio Direttivo interessanti argomenti su cui discutere e deliberare, nell’ottica di un’ulteriore e costante crescita di risultati nell’interesse di tutti gli associati.

Pertanto, sul quarto punto posto all’ordine del giorno, il presidente Prof. Accame passa la parola all’assemblea perché possa iniziare subito una costruttiva discussione proprio sulla partecipazione alla vita associativa.

Prende quindi la parola il socio Giorgio Perinetti, il quale ripercorrendo il lavoro svolto negli anni dal consiglio direttivo dell’associazione, soprattutto nell’avere ottenuto sempre di più voce in capitolo all’interno della Federcalcio e più specificamente del Settore Tecnico, auspica che con la nuova presidenza federale tali rapporti privilegiati possano essere mantenuti e magari ulteriormente rafforzati, sempre e solo nell’interesse di tutti i direttori sportivi e segretari, vecchia guarda e giovani leve, i quali troveranno un patrimonio frutto dell’impegno di chi li ha preceduti.

Prende quindi la parola l’avv. Mattia Grassani, che nella sua qualità di consulente legale dell’associazione, ricorda gli enormi risultati ottenuti dall’attuale gruppo dirigente, dalle tutele previdenziali al TFR, dalla possibilità di poter cambiare società nel corso della stessa stagione sportiva all’abolizione della incompatibilità di poter assumere incarichi amministrativi, fino all’accesso al Fondo di Garanzia per i tesserati delle società non ammesse ai campionati, già previsto per i calciatori e gli allenatori.

Terminato l’intervento dell’avv. Mattia Grassani, chiede la parola il socio avv. Fabio Lupo.  Egli intende proporre di inserire fra le iniziative che l’associazione ADISE vorrà intraprendere frequenti incontri di aggiornamento sulle diverse normative federali, oltretutto in continua modifica da parte della F.I.G.C., soprattutto in favore dei soci che non lavorando hanno meno possibilità di accedere ai contatti con le Leghe Professionistiche per ottenere in tempo reale le variazioni normative.

Terminato l’intervento dell’avv.Lupo, sollecitato dal presidente dell’assemblea Prof. Accame, prende la parola il Segretario Generale del settore tecnico federale dottor Paolo Piani. Egli, riconducendosi all’argomento trattato dall’avv. Lupo, precisa che per le figure professionali con indirizzo tecnico ed amministrativo, così come diplomatesi ai Corsi svoltisi negli anni presso la sede di Coverciano del settore tecnico, le principali caratteristiche di aggiornamento sono, rispettivamente, lo “scouting” e l’aggiornamento sulle modifiche regolamentari, auspicando che tali incontri di aggiornamento, come da egli stesso proposto da tempo agli Organi competenti, possano venire predisposti direttamente dalla F.I.G.C., con assistenza ed affiancamento dell’associazione ADISE, con partecipazione obbligatoria sia dei soci che degli iscritti all’albo speciale dei direttori sportivi anche quanto non soci.

Successivamente il presidente Prof. Accame cede la parola al dottor Gianfranco Serioli, consulente previdenziale dell’associazione, il quale spiega con chiarezza l’attuale situazione dell’Ente Previdenziale gestione ex Enpals, dopo l’accorpamento nell’INPS. Il dottor Serioli invita gli associati interessati a verificare la propria posizione previdenziale prima che normative in divenire possano rendere più complicati agli atti necessari alla modifica di ogni posizione personale.

Terminato l’intervento, che ha raccolto grande interesse dell’assemblea, il presidente Prof. Accame cede la parola al socio e consigliere Rinaldo Sagramola, il quale desidera sottolineare che talvolta i presidenti delle società non siano ricettivi a sufficienza nell’avere un reciproco e collaborativo rapporto con il proprio direttore sportivo, scavalcandolo nelle decisioni e purtroppo spesso anche avendo rapporti diretti con gli agenti dei calciatori, comportamenti che naturalmente portano alla delegittimazione del professionista. Infine auspica che il Presidente dell’associazione Carlo Regalia voglia mantenere inalterata la sua ultradecennale figura rappresentativa di riferimento nell’ADISE.

Nessun altro chiede la parola e il presidente dell’assemblea Prof. Felice Accame dichiara sciolta la riunione.

Relazione Adise 2014